GIOVEDI 9 MAGGIO IL LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO PIERO GABRIELLI VOLA OLTRE CONFINE

Il Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli, un’eccellenza del teatro sociale e di inclusione attraverso l’arte, guidato dal regista Roberto Gandini, approda alla Sorbona di Parigi con i 21 ragazzi con e senza disabilità.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto europeo l’n’Arts, nato per promuovere la consapevolezza della diversità attraverso la creatività artistica, coinvolgendo studenti con disabilità in un programma di formazione, attività laboratoriali e occasioni di scambio. Roma, Berlino e Parigi sono le città coinvolte in questa iniziativa, sostenuta dal programma Erasmus+ dell`Unione Europea, che ha interessato circa 80 ragazzi di tutta Europa di sei scuole – tedesche, italiane e francesi – che hanno coinvolto tre artisti durante gli incontri europei nelle tre capitali: il coreografo Florian Bilbao, il regista Roberto Gandini e il musicista Damien ldriss. Gli artisti, con la rete di scuole e istituzioni pubbliche, hanno sviluppato un programma di laboratori avviato nel dicembre 2018 con un primo appuntamento a Roma e proseguito nel marzo 2019 a Berlino per concludersi a Parigi. L’approdo sarà giovedì  9 maggio sulla scena prestigiosa del Grande Anfiteatro della Sorbona (Parigi) con una performance finale che racchiude le esperienze artistiche condivise dai ragazzi in sei diversi frammenti tra danza, teatro e musica costruiti dai tre artisti. ll percorso del progetto europeo sarà documentato con un video che verrà poi proiettato in ciascuna delle tre città coinvolte dai laboratori. «ll teatro è sempre un ‘occasione di incontro – racconta Roberto Gandini – Ci entusiasma all’inizio, ci si fa prendere dalla nostalgia alla fine e, durante il viaggio, si trova un senso. l’n’Arts è in tutto e per tutto un’esperienza teatrale.

Con in più la conoscenza di ragazzi di diversi paesi e di diverse condizioni. Questa avventura artistica lascerà nella memoria di 80 ragazzi e di noi adulti un ricordo indelebile. E di questo siamo estremamente felici»

Le Istituzioni partner del progetto l’n’Arts sono Groupement d’lntérêt Public Formation Continue lnsertion Professionnelle de Paris; Académie de Paris; College La Grange aux Belles; College A, Modigliani; Ufficio scolastico regionale del Lazio; IC Falcone Borsellino, IC Via Laparelli 60; Centre Français de Berlin; Johan-August-Zeune; Scuola per non vedenti, Bornholmer Schule, Teatro di Roma-Teatro Nazionale.

DUE FRAMMENTI DELLA PERFORMANCE

A CURA DI ROBERTO GANDINI

CON LA MUSICA DAL VIVO DI ROBERTO GORI

Tableau internazionale con ragazzi francesi e tedeschi

LEVITATE GRATIA è un gioco scenico che rappresenta lo scontro tra maggioranza e minoranza. Una lotta costante che porta gli esseri umani a ingaggiare scontri talmente spietati e crudeli che ci si può scordare per chi e perché erano iniziati. Di colpo però arriva la grazia, con la sua leggerezza. La grazia che rende la violenza ridicola e inutile. La grazia dei giovani, pura e vitale come una bella canzone. Perché il titolo in latino? Perché il latino è il cuore ragionante della nostra vecchia Europa, grazie alla quale i ragazzi di Italia, Francia e Germania si sono incontrati e sono diventati amici.

Tableau italiano con 21 ragazzi del Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli

2984 FUGA DALL’EUROPA

TEATRO DI ROMA – TEATRO NAZIONALE

Prologo- L’Europa è sprofondata in una seconda era glaciale. Un terremoto globale ha spostato l’asse di rotazione terrestre. Vivere in Europa è quasi impossibile. L’Africa invece, è diventata una specie di paradiso. Gli africani hanno un solo problema, gli immigrati del nord, gli extra africani..

1- Gli europei nel vecchio continente conducono una triste esistenza, decidono quindi di attraversare il Mar Mediterraneo per rifugiarsi in Africa.

2- La traversata.

3- Gli europei vengono scacciati dalle coste Africane su cui erano sbarcati.

4- Troppo stanchi, annegano nel fondo del Mar Mediterraneo.

5- Vengono salvati dagli Uomini Pesce.

Epilogo